Giubileo della Madonna


by

È stato inaugurato lo scorso 14 giugno, con una solenne Messa presieduta da S. E. Mons. Lorenzo Loppa, l’inizio dell’anno giubilare che celebra il centenario del miracolo della Madonna della Pace. Secondo la tradizione, proprio nel 1916, in un momento storico di sofferenza e lutto, sotto gli orrori della Grande Guerra, le madri, le mogli e i parenti, che avevano visto partire i loro figli e mariti per qualcosa che non prometteva ritorno, imploravano Maria, affinché mettesse termine alla guerra e facesse tornare i soldati sani e salvi. Fu in questo momento che, secondo i racconti,  la sera del 29 maggio del 1916, la Madonna del dipinto custodito presso la Chiesa Collegiata, alzò gli occhi al cielo, come segno di intercessione per le preghiere ricevute e dopo poco tempo venne annunciata la fine del conflitto. Potete immaginare lo stupore e la felicità dei nostri compaesani. Le campane suonarono a festa, facendo accorrere i fedeli da tutto il paese, e la Chiesa si riempì di canti e preghiere intense.

Da allora la devozione alla Regina della Pace, che con segni di profondo amore materno si era fatta vicina alla sofferenza di tutti coloro che la invocavano, si diffuse in tutto il paese e fu trasmessa dai presenti alle generazioni seguenti, sino a noi. In occasione del centesimo anniversario di quegli eventi straordinari, il vescovo Lorenzo, ha concesso alla comunità di Morolo e a quanti desiderano, avendone ricevuto facoltà dalla Penitenzieria Apostolica su mandato di Papa Francesco, il dono dell’Indulgenza Plenaria, alle condizioni stabilite dalla Chiesa Cattolica. Inoltre, sempre in occasione di questo particolare anno di grazia per tutto il popolo di Morolo, si è ritenuto opportuno dare inizio ai lavori di restauro della cappella della Madonna della Pace, che si sono conclusi in breve tempo grazie al contributo di molti. La parrocchia, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, grazie al generoso contributo dei fedeli, dei morolani risiedenti all’estero, dei volontari che hanno prestato tempo e fatica, e al lavoro del restauratore Mario Fiaschetti,  ha potuto concludere in breve tempo e ai minimi costi un bellissimo lavoro di restauro…poiché  la Chiesa è la casa di tutti!

share

Recommended Posts